Il Forte di Bard

Quanti dei nostri ospiti nel corso degli anni si sono recati al forte di Bard? Tantissimi! 

A SOLI 10 KM DAL MOULIN

 

Il nostro agriturismo dista infatti solo 10 km da questa antica fortezza, che oggi ospita il polo museale più importante della Valle d’Aosta. 
Ma andiamo con ordine! Vi va?

UN EDIFICIO IMPONENTE

 

Difficile non scorgerlo lungo la strada per giungere al nostro agriturismo, il Forte è costituito da più edifici squadrati che sembrano chiudere le loro spire intorno ad una rocca posta nel punto più stretto della Bassa Valle.

Ora la strada lo affianca, ma un tempo, egli era il guardiano della Valle d’Aosta: era lui a controllare chi entrava e chi usciva, senza sconti!

Nato come castello intorno all’anno 1000, nel corso dei secoli sono stati aggiunti altri immobili: più la sua importanza cresceva, più il Forte stesso si ampliava, fino a giungere ad una superficie di 15000 mq tra sale, piazze d’armi, corridoi nascosti, botole, magazzini, strade lastricate…insomma una vera e propria cittadella.

LA RIQUALIFICAZIONE E LA RINASCITA COME POLO MUSEALE

 

Oggi, dopo un’attenta riqualificazione, è divenuto un polo museale di tutto rispetto; al suo interno sono ospitati in via permanente: il museo delle Alpi e il museo delle fortificazioni; particolarmente suggestive sono poi le prigioni; ma nel corso degli ultimi anni, sono le mostre ad aver attirato il grande pubblico. Come non ricordare le più importanti?

Mirò, Matisse, Tiziano, Chagalle, Raffaello, Balla, Steve McCurry, Henri Cartier Bresson sono solo alcuni degli artisti che sono stati ospitati al Forte!

Insomma se siete ospiti nella nostra regione, il forte merita sicuramente una visita studiata: scegliete la parte museale che più vi attrae, magari in un periodo in cui troverete anche esposizioni ricche di fascino, e poi prendetevi del tempo per gironzolare al suo interno, alla scoperta di cortili, vedute sulla valle sottostante e mura mastodontiche.

IL NOSTRO CONSIGLIO PER VIVERE APPIENO L’ESPERIENZA DEL FORTE E DEL SUO BORGO

 

Il nostro consiglio è di salire al Forte con gli ascensori panoramici e scendere lungo l’antica strada che vi condurrà nelle viscere del borgo di Bard.

Concludete la giornata scoprendo la ricchezza di questo antichissimo borgo. Osservando gli edifici medievali, tutto vi racconterà di un luogo di scambi e commerci, ricco di storia e di famiglie che non lesinavano pur di ostentare il loro potere; potrete ammirare affreschi e meridiane, stemmi e particolari che vi faranno rivivere il passato di questo luogo di passaggio.

Bighellonando tra botteghe e ristoranti, cogliete l’occasione per farvi narrare di quando Napoleone,  da giorni ostacolato nella sua discesa in Italia dalle truppe di guarnigione al Forte, decise di ricoprire di paglia la via centrale, con stracci avvolse le ruote dei carri e gli zoccoli dei cavalli e approfittando del buio della notte la fece franca!

Le guardie non solo non lo videro, ma data la sua scaltrezza, nemmeno lo udirono e Napoleone scese alla conquista della nostra penisola!

Questo e molto altro ciò che il Forte di Bard potrà regalarvi  in qualche ora!

 

Foto archivi Forte di Bard

Articoli correlati

MISERIN- Un luogo magico

MISERIN- Un luogo magico

“Il Miserin è un luogo magico” Non so quante volte ho sentito questa frase e mi ha sempre colpito, non tanto per il significato (il Miserin è davvero pura magia, è la sua essenza), bensì perché esce dalla bocca anche dei forestieri, di chi ci passa una volta sola,...

leggi tutto
Un panorama…inconsueto

Un panorama…inconsueto

Quando mi trovo a descrivere l’agriturismo su siti di vendita e di prenotazione, un elemento che si deve definire è: “vista panoramica” e ogni volta mi trovo in difficoltà: flaggo o no? Vista montagne???...mah!   UNA VISTA UNICA Ci troviamo immersi nella natura,...

leggi tutto

Non perdere l'occasione

Prenota la tua stanza a Le Moulin des Aravis